domenica 9 dicembre 2012

Presentazione del volume Un Borgo e i suoi Talenti

Finalmente è nato!
Il Volume con le opere degli artisti di Borgomeduna, che contiene anche il dvd con la Performance POESIE DI SABBIA, interpretata da Arlecchino Claudia Contin su musiche di Paolo Forte, ha visto la luce.

La presentazione Sabato 22 dicembre alle 18.00 presso l'edificio oratoriale di Borgomeduna (Pordenone)...
...se la fine del mondo prevista per il 21 sarà riinviata a data da destinarsi!

Per l'occasione il Reading di Poesie ACCORDI DI-VERSI di Wilma Venerus Ninotti.

Acquistando il volume sosterrete le iniziative di promozione dell'Arte e della Cultura, intraprese dal Gruppo. Per info: glendasburelin@gmail.com


martedì 6 novembre 2012

HORROR Vacui

"Horror Vacui - Dolci torture del segno sulle pagine dell'anima"


Esposizione di grafica, disegno e incisioni d’arte di Arlecchino Claudia Contin
Studio d’Arte e Artigianato “Porto Arlecchino”

Presso la sede ENAIP di Pordenone, Via Montini, 12, venerdì 9 novembre 2012 alle ore 18.30
La mostra rimarrà poi aperta al pubblico fino al 31 gennaio 2013























Horror: sta per “paura”, o di più, ripugnanza, disprezzo, panico, inquietudine, sgomento, angoscia… Vacui: significa “del vuoto”, del nulla, dell’ammanco, del vano, del non senso…
Con questa locuzione latina “Horror Vacui” la storia dell’arte definisce fenomeni di ogni tempo, dall’antichità al postmoderno, e di ogni luogo, dall’Europa alla Tanzania. Tutti hanno in comune, oltre che lo spazio “occupato ed arricchito” in ogni suo interstizio da particolari finemente dettagliati, anche quel senso dell’infinito che viene richiamato, evocato ed aperto dall’opera stessa. L’opera d’arte si concretizza, dunque, come vera e propria soglia, come finestra, come tramite con un mondo invisibile che, attraverso la progressiva insistenza su ogni minimo particolare, diventa molto più che visibile... ovvero diventa palpabile, tangibile, presente. Una “texture” della visione, che si arricchisce man mano che ci si avvicina all’opera, che si entra in essa. E paradossalmente, il “pieno” dell’opera, con la sua ribellione al vuoto e al non-senso, fa intendere “molto di più” – un “infinito altrove” appunto – al di là delle sue cornici e al di sotto della sua elaboratissima superficie.
Claudia Contin Arlecchino ci guida, con le sue raffinate incisioni, proprio al centro di questa meravigliosa vertigine, da lei ereditata e rinnovata con un senso ostinato della filigrana del segno, che allude ad artigianati ancestrali, a pazienze proverbiali, a responsabilità innocenti e totali. L’artista ci guida ad incontrare i temi del mistero, in anime tormentate tanto dall’introspezione e dall’autoanalisi, quanto da una stuporosa ed affamata curiosità verso l’altro-da-sé e verso le infinite dimensioni della realtà. Ed è proprio dalle meticolose evoluzioni della loro variegata ed inarrestabile complessità, che i temi del “mistero” ricavano uno statuto di drammaticità e di dolore, diventando veri e propri “misteri dolorosi”, atti a tormentarci e a pacificarci insieme, in un infinito e delicato vibrare di emozioni.
La bellezza, coltivata dall’artista con felici intuizioni, sapienti riferimenti ed originali omaggi all’universalità dell’arte, rende però davvero dolce e leggero il passaggio – per altro senza sconti né  rinvii – di queste tracce di dolore incise, di questo tormento raffinatissimo ed instancabile, sul libro delle nostre menti e delle nostre anime, ricco di storie che nello specchio dell’arte cercano di decifrare se stesse.
Con il tempo, l’horror vacui dell’artista si è lentamente concentrato verso il centro dell’opera, tralasciando la periferia e i margini. Eppure non ha perso, e anzi ha affinato quella necessaria virtù di unire crudeltà e consolazione, mentre al contempo avvicina sempre di più le sue tematiche ai fenomeni, ai sogni o agli incubi del nostro tempo attuale.

Ferruccio Merisi
Responsabile Comunicazione
“PORTO ARLECCHINO”

mercoledì 31 ottobre 2012

FRIENDLY GHOSTS

FRIENDLY GHOSTS
Nuove Maschere dalla Tradizione Italiana

Esposizione di sculture in terracotta
di Arlecchino Claudia Contin
arlecchinoerrante.blogspot.com

DAL 31 OTTOBRE 2012 AL 06 GENNAIO 2013
presso la “Taverna di Mr. O…” - Via del Maglio 2 -
33170 Pordenone (PN) tel. 0434.241590
tavernadimro@yahoo.it
www.tavernadimro.it

lunedì 15 ottobre 2012

Le immagini della fantasia 30

Le immagini della fantasia 30 
propone quest'anno una sezione speciale dedicata alle 
fiabe dalla Russia, tra gli illustratori ci sono anch'io!

Sàrmede, Casa della Fantasia
28.10.2012 > 23.12.2012
5.1.2013 > 20.1.2013
 
Inaugurazione: sabato 27 ottobre, ore 18.30

http://www.sarmedemostra.it/ita/le-immagini-della-fantasia-30/fiabe-dal-mondo-illustratori.html

mercoledì 26 settembre 2012

Mostra d'Arte al femminile LUNARIA
il 6 e 7 Ottobre 2012

Vernice:
Sabato 6 Ottobre 2012, ore 16.30

con la Performance Poesie di sabbia
di Claudia Contin Arlecchino e
Paolo Forte

Palazzo Pognici
Frisanco (Pordenone)
www.arttufestival.it

lunedì 17 settembre 2012

Chiude con grande entusiasmo di pubblico la splendida mostra personale di Claudia Contin Arlecchino, con la Performance "VERSI DI ARTISTI DI BORGO", di Claudia Contin Arlecchino e il musicista Paolo Forte, un reading tra musica e teatro sulle poesie di Flavio Ceccato, Nino Ninotti e Glenda Sburelin, Sabato 29 settembre alle ore 21.00, presso il cortile dell'Hotel in Sylvis a Sesto al Reghena (PN). Ingresso libero.

venerdì 24 agosto 2012

Dal 26 agosto 2012 al 29 settembre partela sedicesima edizione de "l'ARLECCHINO ERRANTE" Genius Glocal, un festival che porta in scena la Commedia dell'Arte e il Teatro Popolare di ricerca: un calendario ricco di appuntamenti imperdibili con nomi internazionali, che si snoda in un itinerario denso di tappe che tocca vari suggestivi luoghi di Pordenone e provincia. Chiude la rassegna "VERSI DI ARTISTI DI BORGO", una Performance di Claudia Contin Arlecchino e il musicista Paolo Forte, un reading tra musica e teatro sulle poesie di Flavio Ceccato, Nino Ninotti e Glenda Sburelin, Sabato 29 settembre alle ore 21.00, presso il cortile dell'Hotel in Sylvis a Sesto al Reghena (PN).
www.arlecchinoerrante.com

sabato 11 agosto 2012

Un occhio attento sulle tradizioni e le sperimentazioni del Teatro internazionale della Commedia dell'Arte, traghettata attraverso l'innovazione nel futuro e nella globalità.
Tutte le informazioni su www.arlecchinoerrante.com
Scuola sperimentale dell'attore

lunedì 6 agosto 2012


















Sulla splendida cornice del Borgo di Frisanco, a Palazzo Pognici, quattro artiste in mostra 'si incontrano' in LUNARIA: Claudia Contin, Daniela Salton, Laura di Bidino e Glenda Sburelin. Inaugurazione Sabato 6 ottobre, ore 16.30, con la performance POESIE DI SABBIA di Claudia Contin Arlecchino un reading teatral-musicale sulle poesie di tre artisti autori Flavio Ceccato, Nino Ninotti e Glenda Sburelin, provenienti dalla mostra "Un Borgo e i suoi Talenti" di Borgomeduna, sulle splendide note di Paolo Forte. La mostra rimarrà aperta durante il Festival di artigianato artistico ART-TU' nei giorni 6 e 7 ottobre. http://www.arttufestival.it/

martedì 17 luglio 2012

Arlecchino e il Suo Doppio

Da non perdere lo spettacolo di Arlecchino Claudia Contin e Ferruccio Merisi, giovedì 19 Luglio 2012, ore 20.45, Cortile Casa Coi Pagura in via Ovoledo, 7 Castions di Zoppola (PN)
(in caso di pioggia: Auditorium Comunale di Zoppola, via Leonardo Da Vinci)
INGRESSO LIBERO

Il Sito di riferimento è quello del Molino Rosenkranz www.molinorosenkranz.it/

lunedì 2 luglio 2012

Assolutamente da non perdere la personale dell'amica Claudia Contin Arlecchino, 'Monstra: Estreme Meraviglie' nella splendida cornice di Sesto al Reghena, presso l'Hotel in Sylvis, un'esposizione di opere che comprende tre sezioni, incisioni, maschere in terracotta e opere di pittura, più 'preziose' e complesse, e che costituisce una completa ed importante retrospettiva dell'artista. Rimarrà visibile fino a settembre.

lunedì 25 giugno 2012




































Si è conclusa la Mostra degli artisti borgomedunesi UN BORGO E I SUOI TALENTI e ha avuto un grande riscontro di pubblico, a dimostrazione che forse "con la cultura non si mangia" come disse qualcuno dalla R incerta e tremolante, ma sicuramente ci arricchisce e nobilita l'animo, ci da la forza e l'entusiasmo, che i detentori di R moscia, e non, pensano di poterci togliere!
A tutti gli organizzatori Giovanni Biason, Mirella Guerra, Sergio Perini, Benvenuto Sist, e ai grandi professionisti Giovanna Calvo Di Ronco, Claudia Contin, Paolo Forte, che hanno reso indimenticabile questo evento con la loro bravura e all'associazione Borgo Meduna, dico un grazie di cuore! Una cosa è certa: non ci fermeremo!
Glenda Sburelin

mercoledì 30 maggio 2012